IsoSurface
Ispezione di superfici curve e specchiate in modo tridimensionale
Isosurface è il sistema RETINAE per l'ispezione di superfici curve e specchiate.
L'impiego tipico di Isosurface è all'interno di linee produttive in cui è necessario certificare l'assenza di difetti superficiali come nelle industrie che producono protesi femorali di anca o ginocchio: in questi casi un difetto può dar luogo a seri problemi clinici.

I sistemi tradizionali per la rilevazione di graffi, ammaccature e difetti di lavorazione presuppongono che le zone ispezionate abbiano una buona caratteristica diffusiva della luce, altri sistemi vengono specificatamente realizzati per le superfici specchiate piatte. La soluzione RETINAE sfrutta la riflessione, sulla superficie specchiata, di pattern che si alternano ad alta frequenza e che vengono poi inquadrati da una telecamera ad alta velocità . Un robot a 3 o 5 assi sposta l'oggetto da ispezionare in modo da eseguire una scansione completa della superficie.

La necessità  di valutare i difetti in modo globale, ha portato all'elaborazione della superficie in modo tridimensionale. Durante la scansione le immagini vengono depositate all'interno di spazi tridimensionali grazie alle quote rilevate in realtime dal robot. A fine scansione si ottengono diverse immagini tridimensionali di tutta la superficie ispezionata che vengono poi elaborate per rilevare i difetti. Il vantaggio di questo tipo di tecnologia risiede nella capacità  di considerare anche piccoli difetti che sono in aree vicine, ma che non sono vicini in termini di scansione.

Questo tipo di analisi richiede una elevata capacita' di calcolo che viene realizzata mediante calcolo parallelo suddividendo il lavoro tra differenti processori e su cluster di computer. A fine scansione i risultati vengono immessi in un database che, assieme ai dati di lotto, consente di tener traccia di ogni pezzo ispezionato e di scambiare questi dati con il reparto qualità .


Utile in applicazioni nel campo meccanico.

FLESSIBILITÁ
La struttura di Isosurface è stata ideata per ottenere un sistema in grado poter lavorare con qualsiasi forma di oggetto: è sufficiente modificare il percorso del robot attraverso un CAM simile a quello utilizzato per la lavorazione del pezzo.

FACILITÁ D'USO
Isosurface dispone di un'interfaccia software che permette all'utente di utilizzare due modalità  di lavoro:
Modalità  standard - questa durante il normale funzionamento, mette a disposizione dell'operatore anche non esperto le funzioni base attraverso menu semplificati.
Modalità  avanzata - disponibile sotto password per utenti esperti permette l'accesso completo alle impostazioni della macchina ed alle sezioni di diagnostica.

SCALABILITÁ
Isosurface è un sistema configurabile che può gestire diverse capacità  produttive aumentando il numero di computer ed il numero di teste di scansione.

ASSISTENZA REMOTA
In caso di necessità , è possibile attivare il servizio di assistenza remota semplicemente premendo un pulsante. Qualora non fosse possibile accedere ad una rete LAN, Isosurface può essere aggiornato semplicemente tramite una chiavetta USB.

TIPICHE CONFIGURAZIONI

Isosurface base 1 testa
 Telecamere
1
 Velocità  di scansione
120 immagini/sec
 Massima area di scansione (per raggio di curvatura locale ampio)
10x10 mm
 Minima area di scansione (per raggio di curvatura stretto)
1x1 mm
 Risoluzione misure
 ± 0.05 mm
 Numero di assi nel robot
 da 3 a 5 configurabile
 Cadenza tipica (es. protesi anca)
 1 prodotto/min
 Velocità  massima robot
 40 metri/min
 Unità  di elaborazione
 1 server
Isosurface speed 2 teste
 Telecamere
 1
 Velocità  di scansione
 240 immagini/sec
 Massima area di scansione (per raggio di curvatura ampio)
 10x10 mm
 Minima area di scansione (per raggio di curvatura stretto)
 1x1 mm
 Risoluzione misure
 ± 0.05 mm
 Numero di assi nel robot
da 3 a 5 configurabile
 Cadenza tipica (es. protesi anca)
2 prodotti/min
 Velocità  massima robot
40 metri/min
 Unità  di elaborazione
2 server